Hotel Supramonte

05/14/2016

 

5  giorni per attraversare  il Supramonte.

5  giorni per due fotografi in totale autonomia, banco ottico ,macchine fotografiche,cavalletto, pellicole , materiale, viveri ,acqua.

Con Nicola Morandini amico e fotografo abbiamo deciso di attraversare il Supramonte in Sardegna per un viaggio fotografico a piedi portandoci tutto ciò che occorre per fotografare e muoversi per 5 giorni in montagna senza appoggi esterni.

"Montagne di luce " è  concepito come un lavoro  fotografico sulla luce, sulle montagne e forse su me stesso.

Per portarlo a termine devo avvicinarmi in autonomia , tornare piu volte se è possibile perchè ho visto che è dall'immersione nel territorio che lentamente appare ciò che è giusto fotografare.

Il  Supramonte è stato abitato per millenni ed ora è un deserto , gli uomini

sono scesi per cedere il posto al nulla, lungimiranti persone hanno reso di nuovo abitabili i vecchi ovili detti cuili ora a disposizione di chi entra nell' altopiano ed è qui che passeremo le nostre notti  nel Supramonte.
 

                                                                             foto: Nicola Morandini

 

Giorno 1  Monte Nuovo San Giovanni , maestrale e ....

nella casetta dei guardaboschi sulla cima di Monte Nuovo San Giovanni

.....  freddo durante la notte.

Secondo giorno : entriamo nel Supramonte attraverso la porta del vento

 

 

antichi segnavia

Campu Su Mudercu

 

 Nicola Morandini a Campu Donianicoro

 dopo 7 ore di cammino il cuile "Ziu Raffaele"

 3 giorno: nel cuore del Supramonte la dolina di Su Suercone

                                                                             foto: Nicola Morandini

 

la Dolina Suercone 500 m di diametro per 200 metri di profondità

 

                                                                             foto: Nicola Morandini

è così grande che non riesco ad inquadrarla tutta nemmeno con lo schneider 72 xl

 ma è ora di scendere nel cuore del Supramonte

 Nicola scende la cengia obliqua che  da accesso al fondo della dolina più grande d'Europa

sul fondo una foresta di tassi giganteschi di 20 metri di altezza e

 

 

 una voragine aperta verso il misterioso mondo ipogeo del Supramonte

                                                                             foto: Nicola Morandini

La sera un cambio pellicole all'interno del cuile "Ziu Raffaele

e rifornimento d'acqua freschissima alla Funtana S'Arga

 Un tronco  di ginepro permette di scendere verso il fondo di un vero e proprio monumento alla sopravvivenza umana trovato dai pastori e usato da centinaia di anni.

 

                                                                  foto: Nicola Morandini

finalmente sul fondo acqua freschissima e l'unica acqua presente nella parte alta del Supramonte.

 

Ultima notte a Ziu Raffaele

 

4 giorno :verso le cime del Supramonte

 

 

 

 

 

 

 

                                                                             foto: Nicola Morandini

 

 

 

 

 Monte Corrasi la cima più alta del Supramonte domina la Barbagia

 

foto: Nicola Morandini

verso Su Pradu con Orgosolo sullo sfondo

                                                                             foto: Nicola Morandini

 

Su Pradu è stato il set cinematografico per un episodio della Bibbia di John Huston e per il film "Su Re"La passione di Cristo nel 2012

Lo Stazzu Su Pradu.

                                                                             foto: Nicola Morandini

 

 

 5 giorni di  liofilizzati  germanici e powerbars si fanno psicologicamente sentire.....,(praticamente prendete una pseudo-ricetta italiana fatela fare ad un industria di alimenti per trekking tedesca e mangiatelo in Sardegna aggiungendogli solo  acqua calda)... Cannonau arriviamo...

 

5 giorno : la giornata dolomitica

 

Cuile Vilitzi Vilitzi

 

 

Punta Cusidore

 

 

 

 

 

Valle di Lanaitho , un altro accesso al Supramonte

 

 

La grande traversata è finita. Nicola Morandini e Andrea Salvà a Su Gologone

 

Le fotografie fatte per "Montagne di Luce" le  potrò vedere solo dopo lo sviluppo delle lastre a colori 10x12 cm che ho portato , ringazio Nicola Morandini per le fotografie che mi ha messo gentilmente a disposizione e per essere stato un prezioso compagno di avventura.

 

 

Please reload